Cucina

Sapori di Romagna: il crème caramel romagnolo

Ultime News - Venerdì 05/01/2018, ore 12:21 - Provincia di Rimini
Creme caramel

Gli ultimi giorni di vacanza sono ideali per concedersi ancora un  buon dolce prima di mettersi a dieta. Se siete stanchi dei soliti panettoni, torroni e cioccolatini potete provare un dolce della tradizione romagnola. Le nostre nonne preparavano sempre  il crème caramel nella versione tipica romagnola. Alcune lo chiamavano chiamato latte brule o semplicemente il budino della nonna.

È un po’ calorico ma è un alimento sano, ricco di proteine e senza conservanti. Ottimo anche per i bambini. Gli ingredienti sono facilissimi a reperire. 

Servono 3 uova intere possibilmente nostrane, biologiche o comunque di galline allevate a terra, 2 tuorli, 80 grammi di zucchero semolato, mezzo litro di latte intero e della buccia di un limone non trattato.  Come prima cosa bisogna gare bollire il latte aromatizzato con la buccia del limone. Contemporaneamente bisogna sbattere le uova, i tuorli e lo zucchero fino a rendere spumoso il tutto.

Bisogna poi preparare il caramello riscaldando due o tre cucchiai di zucchero con un poco di acqua.

Preparato il caramello bisogna versarlo in una terrina, aggiungere al composto di uova e zucchero, il latte caldo filtrato e cuocere a  bagnomaria in forno a 180° per circa 30 o 40 minuti .

Una volta cotto va lasciato raffreddare a lungo finché non assume una consistenza compatta.

@MariannaGiannoni