Cucina

Ricette romagnole: le fave dei morti

Ultime News - Venerdì 02/11/2018, ore 15:52 - Provincia di Rimini
fave dei morti

La Piada dei Morti è il dolce romagnolo più diffuso in questo periodo. La ricetta della Piada dei Morti ve l’abbiamo già presentata così come quella del Bustrengo, un’ autentica delizia rigorosamente riminese.  Ora vi proponiamo la ricetta delle fave dei morti, dei buonissimi biscottini con le mandorle, molto diffusi anche in Romagna. Ci sono varie ricette: c’è chi usa vari tipi di frutta secca, chi i pinoli e chi le mandorle. Alcuni utilizzano anche i coloranti alimentari  ma noi vi presentiamo una ricetta classica: semplice, gustosa e soprattutto genuina.   

Ingredienti: 200 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di mandorle dolci, 30 gr di burro, un uovo, scorza di limone, oppure un bicchierino di liquore all’anice.

Per iniziare si spellano le mandorle e  mettono in un tritatutto o in classico mortaio. Una volta pestate, o sminuzzate finemente,  si prepara un impasto con farina, mandole, uovo, burro fuso, zucchero e scorza di limone. Se troppo duro si può aggiungere un goccio di latte o, se si gradisce, del liquore. Si fanno poi delle palline e si dispongono su una teglia ricoperta con carta da cucina e s’inforna. I biscotti saranno pronti in pochi minuti, quando avranno assunto un bel colore dorato.     

@MariannaGiannoni