Attualità

La macellazione del maiale

Ultime News - Mercoledì 02/01/2019, ore 17:09 - Provincia di Rimini
Maiale

Con l’arrivo del nuovo anno nelle campagne dell’entroterra riminese c’è ancora chi macella il maiale. È una tradizione romagnola un po’macabra ma ancora radicata. Di solito ci si ritrova in compagnia con parenti ed amici. È una festa per tutti tranne che per il protagonista: il maiale.

Normalmente si fa ingrassare il maiale fino a circa 150 kg. Omettiamo i dettagli sulla macellazione e passiamo direttamente a quelli gastronomici.  “De baghin un si bota vi gnint” si dice in Romagna.  Vengono infatti utilizzate tutte le parti del maiale per fare salsicce, salami, cotechini, coppe, pancette…Si utilizzano anche rognone, fegato ,  il grasso con cui si fa lo strutto per la piada…Deliziosi poi i ciccioli.

Dopo la macellazione si fanno grandi grigliate con costolette, salsicce e bistecchine poi si fanno stagionare gli insaccati e si congelano costoletta, lonza e bistecche da consumare poi durante l’anno.

Il vino consigliato con la carne di maiale è rosso, in particolare il Sangiovese. 

@MariannaGiannoni